I luoghi

Accademia di Belle Artiaccademia_belle_arti

È uno dei più antichi atenei per l’alta formazione artistica, istituito da re Carlo III di Borbone nel 1752. L’attuale sede, in via Santa Maria di Costantinopoli, è da circa tre secoli un centro pulsante del “polo culturale” cittadino, un’area nel cuore antico di Napoli che accoglie il Museo nazionale, la galleria Principe di Napoli, il conservatorio di San Pietro a Majella, i librai di via Port’Alba e i liutai di Via San Sebastiano.

L’edificio che la ospita è di grande pregio architettonico, realizzato con il tipico tufo giallo napoletano. La facciata principale è decorata coi busti di personalità legate all’Accademia. L’ampio ingresso è contornato da due leoni in bronzo scolpiti da Tommaso Solari.

Gli ambienti interni, ai quali si accede tramite la monumentale scalinata di Giuseppe Pisanti, sono distribuiti su due piani, con ampie sale tra cui le aule di studio, un teatro e la pinacoteca, una Galleria che espone opere dal Cinquecento al Novecento, preziosa testimonianza dell’arte dell’Italia meridionale dal Rinascimento all’epoca contemporanea, tra cui il nucleo donato nel 1898 da Filippo Palizzi. L’Accademia è oggi tra i più importanti centri per la formazione artistica, tra avanguardia e tradizione, nonché sede di diverse iniziative culturali.

Teatro Belliniteatro_bellini

Nella città del teatro, il Bellini è una delle più antiche e prestigiose sale. La sua è una storia articolata, che culmina con la riapertura nel 1986 ad opera di Tato Russo, che acquistò il teatro e lo trasformò in palcoscenico da allora sede di fortunate stagioni teatrali, e che grazie alla creazione di recenti spazi quali il Piccolo Bellini, lo store Marotta&Cafiero e il Sottopalco, ospita inoltre eventi, laboratori e incontri.

Sito in via Conte di Ruvo, fu commissionato nel 1864 da un avvocato napoletano nell’ambito della cosiddetta bonifica delle Fosse del Grano. La struttura originaria era a pianta circolare con un solo ordine di palchi, destinata soprattutto a spettacoli circensi ed equestri.

Nel 1878 il teatro fu ampliato ricreando un ambiente simile all’Opéra-Comique di Parigi: nacque così l’attuale Bellini con pianta a ferro di cavallo, cinque ordini di palchi e il loggione, e le pregiate e sontuose decorazioni in stile barocco. L’inaugurazione si tenne nell’autunno dello stesso anno con “I Puritani”, capolavoro del compositore catanese. Per anni ospitò opere liriche, prima del declino con l’ultima rappresentazione nel 1962.

Fu in seguito adibito a cinematografo, per poi tornare a nuova vita con Tato Russo, i cui figli gestiscono attualmente la sala, vero hub culturale della città di Napoli.

I Campi Flegreimonte_di_prodica

Colline, laghi, mare e isole, e ancora crateri, vulcani e fumarole: è uno scenario di sogno, fiabesco, quello offerto dal Monte Nuovo che sovrasta i Campi Flegrei, nel cuore del Mediterraneo, colonizzati dai greci che ne diedero il nome flégo, “ardo”.

Attraverso sentieri e percorsi naturalistici si scopre una terra -dal 2003 Parco Regionale- di enorme importanza paesaggistica e storica, meta per gli antichi romani e i viaggiatori del Gran Tour. Le meraviglie non si contano. Celebri in tutto il mondo sono il Lago d’Averno, il Fusaro, il Lago di Lucrino e il Lago Miseno; e ancora, il Cratere degli Astroni, la Solfatara, il Parco sommerso di Baia, le Terme, il porto di Pozzuoli,  il Tempio di Serapide, quelli di Augusto e di Apollo, l’antro della Sibilla, la Piscina Mirabilis, l’Anfiteatro Flavio, per finire con la Casina Vanvitelliana.

Il collegamento dei Campi Flegrei con Napoli avveniva attraverso la Crypta Neapolitana, galleria scavata nel tufo in epoca romana, all’ingresso della quale vi è la tomba del poeta Virgilio. La città di Baia rappresentava il luogo di soggiorno prediletto di imperatori e aristocratici romani. Qui, sorge il Castello aragonese, oggi sede del Museo archeologico dei Campi Flegrei.

Scarica l’app che ti guiderà lungo i percorsi naturalistici del FILE

Android app on Google Play

 

COME RAGGIUNGERCI

ACCADEMIA DI BELLE ARTI
Via Santa Maria di Costantinopoli,107
80138 Napoli Italia
Via Bellini, 36
80138 Napoli Italia
T +39 081 441900 | +39 081 441887

TEATRO BELLINI
Via Conte di Ruvo, 14
80135 Napoli
T +39 081.5491266 F +39 081.5499656

in auto
Tangenziale di Napoli – uscita n. 5 Capodimonte
cumana
Fermata Montesanto.
funicolare di Montesanto
Fermata Montesanto.
metropolitana
Linea 1 – fermata Dante.
Linea 1 – fermata Museo.
Linea 2 – fermata Piazza Cavour.

OASI NATURALISTICA DI MONTE NUOVO
Via Virgilio
80078 Pozzuoli (Na)

in auto
Tangenziale di Napoli – uscita n. 14 Pozzuoli – Arco Felice. Seguire indicazioni per Napoli- Pozzuoli, Baia e Bacoli percorrendo via Licola-Patria. Giunti nella piazzetta di Arco Felice svoltare a destra.
ferrovia cumana
Linea Napoli-Torregaveta – fermata Lucrino.